Perché preferire Fortinet FortiGate Firewall

Scegliere il migliore firewall è fondamentale per proteggere al meglio la propria rete aziendale. Di seguito abbiamo confrontato Cisco ASA con Fortinet FortiGate ed è risultato che Fortinet è un prodotto migliore e più sicuro.

Le aziende necessitano di firewall di nuova generazione che superino protezioni più ampie che avvolgano dipendenti, sistemi, dispositivi e utenti con misure potenti. Il mercato offre una gamma di opzioni con diverse caratteristiche e misure di sicurezza, due dei principali contendenti sono Fortinet e Cisco.

FortiGate di Fortinet è robusto e completo e Cisco offre una serie di prodotti con strumenti e protezioni simili. Ma Cisco è arrivato sulla scena più recentemente e la sua mancanza di esperienza si fa sentire e per questo deve ancora ottenere un forte punto d’appoggio nel mercato.

Cosa sono i Fortinet FortiGate Firewall

I firewall Next-Generation hanno lo scopo di proteggere la rete informatica aziendale e tenere sotto controllo il traffico dati in entrambe le direzioni. Tenendo conto che gli incidenti informatici delle reti aziendali nascono da computer infetti all’interno di una rete informatica e che possono creare problemi all’esterno.

Per questo motivo è fondamentale possedere un ottimo firewall che permette di proteggere il flusso di dati e la rete. Perché scegliere un firewall Fortinet FortiGate NGFW? Innanzitutto perché garantisce un altissimo livello di sicurezza e si adatta alle esigenze di ogni azienda. Ed è qui che entra in gioco Soteha. Per scegliere i prodotti migliori puoi rivolgerti a Soteha come rivenditore Fortinet che offre una scelta dei migliori prodotti.

I Next-Generation Firewall FortiGate sono firewall di rete che si basano su Security Processing Unit (SPU) realizzate in modo apposito. Consentono di realizzare reti basate sulla sicurezza e sono ideali per data center ibridi e hyperscale. Riducono i costi e la complessità eliminando prodotti monofunzionali e consolidano le funzionalità di sicurezza, come l’ispezione SSL.

I NGFW FortiGate ispezionano il traffico dati a livello hyperscale mentre questo attraversa la rete. Questo avviene a una velocità senza precedenti e garantisce solo il traffico legittimo, senza intaccare l’esperienza utente o creare tempi di inattività.

Si integrano con i servizi FortiGuard e FortiSandbox basati sull’AI e garantiscono protezione da minacce note e zero-day. Sono dotati di capacità di ispezione dei contenuti più avanzate che consentono di individuare attacchi, malware e altre minacce e permettono al NGFW di bloccarle.

Fortigate NGFW vs Cisco ASA

La maggior parte degli utenti non ha idea del funzionamento di ASA, rendendolo complicato. Coloro che scelgono Cisco ASA tendono a preferire una soluzione one-product, one-box e hanno difficoltà a trovarla.

Vediamo le funzionalità di configurazione e censura web per entrambi i firewall.

I prodotti ASA richiedono un sistema operativo più rapido, un’interfaccia più pulita, una struttura di reporting più dettagliata, un throughput migliore e molto altro ancora.

Entrambi i firewall offrono visibilità completa e sicurezza avanzata di livello 7, controllo applicazioni, filtraggio web, prevenzioni delle intrusioni e protezione dalle minacce.

10 caratteristiche che paragonano Cisco ASA a FortiGate

  1. Licenza
    Cisco ASA: esistono diversi modelli di licenza che possono essere applicati. Non è possibile però aggiungere una licenza. Se infatti di 25 peer VPN e se ne vogliono 25 in più, bisogna acquistare una nuova licenza dia 50 VPN.
    Fortinet FortiGate: esistono due tipi di licenza, ovvero VDOM e FortiClients.
  2. Blackhole Routes
    Cisco ASA: Blackhole routes sono disponibile tramite routing null0.
    Fortinet FortiGate: Blackhole routes sono supportate tramite interfaccia null.
  3. Cisco Context vs FortiGate VDOM
    Ciso Context: restrittivo e limitato a 3-4 contesti. Non supporta accesso remoto VPN o protocolli di routing dinamici, ma in modalità multi-contesto si ha accesso a OSPF o EIGRP (IPv4).
    FortiGate VDOM: supporta un minimo di 20 domini virtuali (VDOM) con tutti i protocolli open routing (RIP, OSPF, BGP). Non è richiesto un riavvio per abilitare i VDOM, e questo fa risparmiare tempo. Tutte le interfacce fanno parte della radice VDOM secondo impostazione predefinita, quindi l’abilitazione del supporto non elimina interfacce, criteri o configurazioni. Se si esegue un passaggio da VDOM-less a VDOM-concept si necessita unicamente di un file di configurazione senza separazione per i VDOM unici.
  4. Supporto IPv6
    Cisco ASA: nuovo alla line-up con aggiornamenti necessari al sistema.
    Fortinet FortiGate: IPv6 è abilitato e con FotyiOS 6.2.0 è supportata l’autenticazione OSPFv3.
  5. Politiche FireWall
    Cisco ASA: un ACL viene utilizzato per avvicinarsi all’interfaccia ingresso/uscita senza altre direzioni. Cisco elimina la duplicazione rifiutando l’ingresso di linee ACL duplicate con un singolo accesso alla lista.
    Fortinet FortiGate: le politiche sono costruite tra zona-a-zona o interfaccia-a-interfaccia in modo simile a Juniper. I duplicati possono essere installati senza preavviso. Questo ha causato problemi durante il controllo dei criteri.
  6. Rilevamento delle intrusioni
    Cisco ASA: supporta regole personalizzate, ma poco user-friendly poiché vi è un numero limitato di regole. Richiede una scheda IDS gestita separatamente con restrizioni di licenza.
    Fortinet FortiGate: supporta le regole personalizzate e si aggiorna automaticamente ogni giorno. La protezione IDS fa parte dell’hardware dell’appliance senza scheda/modulo aggiuntivo o licenze speciali.
  7. Gestione da remoto
    Entrambe le unità consentono protocolli di gestione comuni. Fortinet FortiGate consente di modificare le porte SSH/Telnet e limita l’accesso a un utente specifico. Un blocco di ritardo di accesso non riuscito protegge dagli attacchi brute force o dall’uso improprio degli accessi non riusciti.
  8. Esportazione dei dati di flusso
    Cisco Asa: Netflow v9. Sorgono però problematiche con alcuni collezionisti diversi dalla maggior parte delle esportazioni di router.
    Fortinet FortiGate: Sflow e Netflow sono supportati con FortiOS 5.2 e versioni successive.
  9. Restrizioni VPN
    Cisco ASA: numerosi modelli di licenza che limitano il numero di peer indipendentemente dal tipo. VRS senza client, client SSL VPN, IPSec e I2tp-IPSec.
    Fortinet FortiGate: controlla il modello di chassis hardware per verificare i numeri VPN (alcuni potrebbero essere limitati).
  10. Controllo ed elaborazione del traffico
    Cisco ASA: solo il traffico che passa da un livello di sicurezza inferiore a uno superiore richiede una voce ACL.
    Fortinet FortiGate: tutto il traffico che passa tra le esigenze delle interfacce e la politica FW.